Una passione comune

Una passione comune
Le Guide di Courmayeur (e i loro clienti...) sulle vie del Monte Bianco
di Luciano Mareliati

img_monografie_guide.jpgC’erano da sempre due mondi diversi, quello della città e quello della montagna, i quali – figli di una diversa cultura – vivevano separati, ciascuno nel proprio orticello: e se i montanari erano spesso scesi a valle per commercializzare i frutti della propria terra o dei loro allevamenti, si verificava con minor frequenza il percorso inverso, in quanto i cittadini non sentivano la necessità di andarsi ad arrampicare su pareti scoscese con il rischio di rompersi il collo, semplicemente per fruire degli spettacolosi panorami che si godevano dalla cima delle montagne.
Poi le orbite dei due mondi si sono incrociate...
E i cittadini, passato il riserbo iniziale, si sono innamorati di quella natura incontaminata, di quell’aria pura, di quegli spazi infiniti, facendo ricorso ai montanari per conoscerli sempre più a fondo.
Il volume, che ha testi in italo-francese, è stato realizzato per la Società Guide Alpine di Courmayeur, con il contributo degli Amici delle Guide Alpine e della Regione Autonoma Valle d'Aosta.